Ritornando in Italia

Domenica, di fronte all’imponente edificio BMW in zona Olympiazentrum a Monaco di Baviera si conveniva che tanto ordine e pulizia erano quasi stomachevoli e conferivano un senso di rigore opprimente alla città.
Bene, oggi mi rimangio tutto. Dopo essere partito in treno da Busseto dalle 07:06 in direzione Cremona/Milano, sono ancora poco dopo Lodi, dopo aver drasticamente cambiato piano di viaggio, essere salito su un regionale per Codogno ed aver preso un terzo treno. Quasi inutile ricordare che questo è pienissimo, scarabocchiato internamente da ragazzini privi di rispetto (e di gusto) e colorato esternamente dai soliti graffitari, con il risultato che dal mio finestrino è impossibile vedere fuori.
E ciò che rende tutto più difficile, è l’impossibilità di individuare univocamente un responsabile cui attribuire la colpa.

Gare come queste

C_27_articolo_25208_groupartic

Ogni due domeniche, prima di gare come queste, pensi che stavolta non ce la possa fare, che a trent’anni, dopo un centinaio di gare vinte, è irrealistico pensare di battere avversari giovani che non hanno nulla da perdere. Pensi che stavolta no, stavolta non ce la fa, stavolta cade, ché fare sempre la staccata più lunga è sempre più rischioso e chi glielo fa fare.

Pensi che non si possa vincere sempre, che poi è la vita, bisogna rassegnarsi a rispettarne le regole.

Formuli pensieri caotici come i precedenti per quarantacinque minuti, faticando a mantenere una posizione comoda sul divano fino a quando, al termine di gare come queste, guardandoti allo specchio ti ritrovi sorridente come un bambino. E ritorni a pensare che, in definitiva, volere è potere, e con il desiderio, le ambizioni ed una grande forza di volontà si possa vincere, sempre, anche per novantanove millesimi.

Basta, ora passo a IE8! [No, non dico sul serio. Però…]

Trovo semplicemente assurdo che Firefox 3.5 vada in crash durante le sessioni di chat Ajax di Facebook. E mi risulta che, sempre con Firefox 3.5, a qualcuno non funzioni correttamente FriendFeed. E' davvero frustrante.

E poi, rimanga tra noi, IE8 non è poi così male. Gli accelerators sono una buona idea (anche se Ubiquity per Firefox è decisamente meglio) e Firebug Light fa il suo dovere.