Ritornando in Italia

Domenica, di fronte all’imponente edificio BMW in zona Olympiazentrum a Monaco di Baviera si conveniva che tanto ordine e pulizia erano quasi stomachevoli e conferivano un senso di rigore opprimente alla città.
Bene, oggi mi rimangio tutto. Dopo essere partito in treno da Busseto dalle 07:06 in direzione Cremona/Milano, sono ancora poco dopo Lodi, dopo aver drasticamente cambiato piano di viaggio, essere salito su un regionale per Codogno ed aver preso un terzo treno. Quasi inutile ricordare che questo è pienissimo, scarabocchiato internamente da ragazzini privi di rispetto (e di gusto) e colorato esternamente dai soliti graffitari, con il risultato che dal mio finestrino è impossibile vedere fuori.
E ciò che rende tutto più difficile, è l’impossibilità di individuare univocamente un responsabile cui attribuire la colpa.